Area Abbonati
LoginPassword

Norme Editoriali

 

Avvertenza

I contributi scientifici vengono richiesti ad personam espressamente dal board della rivista.

Originali

Gli originali devono essere redatti a doppio spazio, con le pagine numerate progressivamente, con una lunghezza massima di 7 cartelle, comprensive di tabelle, figure e bibliografia (non più di 10 voci), considerando una cartella standard di 1800 caratteri.

Le abbreviazioni e le sigle utilizzate dovranno essere precedute dalla denominazione per intero la prima volta che appaiono nel testo.
Gli originali possono essere inviati per e-mail, oppure devono essere accompagnati da supporto magnetico (CD o floppy disk).

La prima pagina dovrà comprendere:
a) il titolo dell'articolo (40 caratteri max);
b) il nome e il cognome del/degli autore/i;
c) la/le rispettivi istituzioni;
d) l'indirizzo per la corrispondenza di uno degli autori.

Gli orginali devono inoltre includere un riassunto (300 parole max)e tre-sei parole chiave (secondo l'Index Medicus), in italiano e in inglese (Summary e Key words).

I manoscritti e il relativo materiale illustrativo rimangono di proprietà della rivista e non possono essere riprodotti senza permesso scritto.

Tabelle e figure

Le tabelle devono essere numerate consecutivamente e devono essere presentate su fogli separati. Le figure devono essere numerate consecutivamente e devono essere presentate anch'esse su fogli separati, accompagnate da esplicite legende con definizione di tutti i simboli ed abbreviazioni usati. Per qualsiasi problema di stile è opportuno rifarsi a numeri precedenti della rivista.

Bibliografia

I riferimenti bibliografici nel testo devono essere numerati consecutivamente e riportati in bibliografia, alla fine del manoscritto, secondo le norme indicate dall'Index Medicus e ratificate per la prima volta a Vancouver nel 1979 (Uniform Requirements for Manuscripts submitted to Biomedical Journals. N Engl J Med 1997; 336: 309-15):
• Iniziali dei nomi degli autori senza punto, inserite dopo il cognome.
• Abbreviazioni delle testate delle riviste, quando vanno abbreviate, senza punto
• Titolo del volume o dell'articolo in tondo, mai in corsivo.
• Iniziale maiuscola solo per la prima parola del titolo del lavoro.
• Numeri di pagina senza la ripetizione delle centinaia e delle decine se queste non variano (es: 312-5 e non 312-315; 645-62 e non 645-662).

I titoli delle riviste vanno abbreviati secondo lo stile adottato dall'Index Medicus. Gli originali in corso di pubblicazione possono essere inclusi, purché il titolo venga seguito dalla dicitura "in stampa".

Esempi:

Articoli di riviste

Iwai A, Sakano T, Uenishi M, et al.
Effects of vasopressin and catecholamines on the maintenance of circulatory stability in brain-dead patients. Transplantation 1989; 48: 613-7

Libri
Marks C, Marks P. Fundamentals of cardiac surgery. London: Chapman & Hall Medical, 1993: 105-9.

Copie per gli Autori

Al primo autore di ogni articolo verranno inviate una copia per ciascun autore del lavoro del corrispondente numero della Rivista.